domenica 28 ottobre 2012

Dalla Cassia alla Lawsonia

Il 7 ottobre ho scritto un post riguardo l'uso della Cassia per cercare di risollevare le sorti dei miei capelli che, ahimè, pare non ne vogliano sapere di tornare lisci come una volta. Ormai ci ho perso le speranze. Ho provato tutti i tipi di shampoo, balsamo, creme, impacchi faidatè o faidaloro, fialette, ricostituenti.
Niente. Solo con la piastra riesco a mettere in ordine questa massa di lana sfibrata e che si sdoppiopuntizza a velocità che neanche il neutrino nel tunnel del Gran Sasso.
Nulla ha potuto neanche l'impiego della Cassia inermis, che contro i miei capelli si è proprio disarmata.
Non li ha seccati, non li ha rafforzati, non gli ha fatto proprio niente di niente!
Quindi oggi, visto che ho una ricrescita raccapricciante, mi sono data all'impiego, per la prima volta nella mia vita, dell'Hennè Rosso Egiziano de La Tradizione Erboristica Forsan.
E come ogni prima volta che si rispetti, è stata un disastro...
Inizio dicendo che ho preparato la miscela ieri notte (sì, erano le 2 e non riuscivo a prendere sonno!), in modo da pasticciare e lasciare in posa tutta la domenica pomeriggio, poiché non avevo impegni e anzi la casa reclamava la mia presenza (e sta ancora reclamando, ma io faccio orecchie da mercante).
Quindi ho iniziato sciogliendo la polvere col succo di limone, perchè ho letto che l'ossidazione così fatta rende il colore più freddo, che è quello che voglio io. Finito il limone (succo concentrato comprato al supermercato e scaduto), sono passata al thè al Roboois. Ne ho usata una tazza per 100g di povere. Ha riposato praticamente fino alle 15.30 ora in cui ho iniziato la trafila. Prima ho lavato i capelli perchè ho letto che a differenza delle tinte, la cute deve essere pulita per rimuovere ogni traccia di sebo che potrebbe creare un film che impedisce la penetrazione nel fusto e la colorazione.
Ho usato il Restivoil che pare infinito. Non riesco a consumarlo! Ce l'ho da anni, ma non è adatto ai miei capelli. Questi shampoo non schiumogeni purtroppo per le chiome troppo folte e lunghe sono difficili da dosare. Finisce che ne uso più del dovuto perchè non riesco a rendermi conto se ho trattato tutti i capelli. E poi mi secca troppo il fusto. Sembra quasi più aggressivo di tanti shampoo da grande distribuzione.
Poi ho messo il balsamo de I provenzali, perchè devo liberarmene e anche se lo uso per depilarmi, resta sempre lì e devo fare piazza pulita della roba inutile. Ne ho usato davvero tanto perchè è troppo liquido e su di me ha effetto acqua fresca.
Lavati, tamponati e asciugati, ho preso la miscela e l'ho allungata ulteriormente perchè era ancora troppo densa, poi ho preso il coprispalle e ho iniziato a stenderlo evidentemente male!
1° errore: non ho coperto il pavimento e pareva che era esplosa una bomba di sabbia
2° errore: la miscela era ancora troppo densa e quasi non riuscivo a spalmarla
3° errore: ho iniziato dall'alto come si fa per le tinte chimiche, ahi ahi ahi ahi...
4° errore: la pellicola era al termine e non è bastata manco per 1 giro
Mi sono fustigata abbastanza, quindi altre magagne non ve le rivelo!
Adesso è ancora in posa. Per avvolgere i capelli ho usato la mantellina coprispalle monouso che ho comprato da Keproshop. E' lunga abbastanza da avvolgere tutti i capelli senza stressarli. Ma mi sono accorta che non ho cappelli abbastanza larghi per accogliere la cofana stile Marge Simpson. Così ho usato una pashmina che spero regga e non i faccia crollare tutto sul naso!
turbante post lawsonia

Ok, ecco una foto dei miei capelli ieri pomeriggio.
capelli alla luce naturale e nuvolosa delle 17 di ieri pomeriggio

Domani posterò una foto del post Lawsonia e del post "ma chi me lo ha fatto fare?!"

Nessun commento:

Posta un commento

questo lo dici tu